ARTISTI ANNI 80    BlasiManagement - Roma  P.I. 02044880389

Partner Site : http://www.robertoblasi.com

Artisti anni 80 : BELEN THOMAS

Belen Thomas, vero nome Antonella Bianchi (Roma, 27 settembre 1959), è una cantante italiana.

Nata a Roma, debutta nella scena musicale a soli 17 anni interpretando con un piglio sicuro un brano etno-dance di Massimiliano Orfei arrangiato da Giorgio Costantini dal titolo Night lights in Japan con il nome d'arte di Galvanica. Il successo arriva nel 1988 quando si è fatta conoscere al grande pubblico con Y mi banda toca el rock, una reinterpretazione in spagnolo di La mia banda suona il rock di Ivano Fossati con ritmi latini, prodotta da Pino Toma.

Nel 1989 arriva la consacrazione, con la pubblicazione di tre singoli: Aire, versione spagnola di Nell'aria di Marcella Bella (con la quale partecipa al Festival della Canzone Italiana di Sanremo Rock come superospite), Survivor, eseguita in coppia con Mike Francis (che riuscirà a piazzarsi al terzo posto del Festivalbar), Panama, brano in lingua spagnola scritto da Belen, Giorgio Costantini e Alberto Cheli.

Nel 1990 ha visto la luce il suo album d'esordio, Iberica, che come primo estratto ha proprio la già citata Panama. In questo stesso anno Belen Thomas ha registrato con Udo Jürgens la canzone Sempre Roma che è stata scelta come inno della nazionale di calcio tedesca ai mondiali di calcio 1990.

Dopo aver pubblicato nel 1991 il singolo Don Diego de noche, nel 1992 incide assieme a Patrick Hernandez una nuova versione di Born to Be Alive, con la quale partecipa al Festivalbar. Nel 1993 esce il suo album A, scritto ed interpretato in italiano. Nel disco sono inclusi i brani Tocca la bocca, di cui Belen Thomas ha fatto in seguito anche una versione bilingue (inglese e spagnolo) intitolata Toca la boca[1], e il brano Save me che ha eseguito al Festival di Sanremo come ospite.

Nel 1996 ha inciso il brano Le Bianche Spose ma con lo pseudonimo di Otero. Il brano è prodotto dal Consorzio Suonatori Indipendenti e viene inserito nella compilation Matrilineare. Altro brano fu Lager Blueman (inserito nella compilation Toys) dove Belen oltre ad essere autrice dei brani dimostra una grande duttilità nel cimentarsi in generi diversi.

Passato il grande successo, ha pubblicato una raccolta, Survivor, nel 1999, e due nuovi singoli: Joy e Non mi perderai.

Nel 2005 Belen lavora al musical "Passeggeri" come autrice, compositrice ed interprete; nel 2008 pubblica un nuovo album, Nemmeno dopo il buio, contenente sette canzoni da lei composte che spaziano dal pop elettronico ad una versione pop del requiem in latino.